Allo specchio

Pubblicato il da S C A N A Z Z A T U

specchio.jpeg

 

 

Ciao, vecchio mio, come stai,

è da tanto tempo che non ci si vede.

Non so che cosa sia,

forse solo un momentaneo attimo di malinconia,

forse solo colpa di un bicchiere in più di vino,

ma stasera ho una gran voglia di parlare,

di sfogarmi, di essere ascoltato.

Lo so che mi conosci bene,

ma non volermene, a te posso confessare,

i tanti ricordi che tornano alla mente,

che invano ho cercato di tumulare.

L'infanzia passata cullato dalla solitudine,

immerso nell'indifferenza di chi le mie paure

non sapeva fugare, non conosceva tenerezza.

Anche l'adolescenza non è stata facile,

sempre in lotta, da solo, per non annegare,

attaccato, come ad un salvagente,

al fidato unico amico col quale condividere la quotidianità.

Ma anche questo era ben poco,

così la fuga, andare via forse per cancellare tutto,

cercare, forse, una nuova vita, nuovi orizzonti.

Il lavoro, lontano dalle proprie radici,

coinvolgimento totale, l'avverarsi di un sogno lontano,

lottare per gli ideali nei quali si è sempre creduto.

Certo non è mai stato sempre tutto roseo,

anzi, a volte il sogno diventava incubo,

ma poco importa, il metter in forse la propria vita,

faceva parte delle regole del gioco.

Poi l'amore, forte, coinvolgente, che tutto  prende,

che tutto dà, che ruba il cuore e la mente,

che accende i sensi,  che fa bruciare nel fuoco del desiderio.

Due corpi che, amandosi, si fondono, diventano un tutt'uno.

In fondo non è andata poi tanto male, 

anche se alcune lacune sono rimaste tali,

vuoti che è impossibile colmare,

questa è la vita e a nulla serve recriminare.

Adesso scusa, vecchio mio, ma devo proprio andare,

spero che avrò l'occasione di poterti , di nuovo, incontrare.

 

Commenta il post

mary 12/18/2011 21:50

Uno sguardo allo specchio e vedere riflessa la vita, tutti i passaggi, dall'infanzia ad oggi, e le emozioni che questo procura, idolori le sconfitte i sogni irragiungibili le delusioni, e anche le
gioie perchè come tu dici questa è la vita. se poi appare l'amore a svegliare la fantasia a travolgere dando il nettare della pace, l'amore che trasporta e dà il senso alla vita allora forse non è
poi andata tanto male, però.......un piccolo rimpianto per la vita che non si è avuta... trafigge.riesci sempre a mettere in parole le sensazioni che attraversiamo tutti, naturalmente c'è ancora
tanto da vivere,e ancora ci saràquel "riflettersi" davanti ad uno specchio. bellissima poesia ,che dire. ......è un pò di te? ciao

S C A N A Z Z A T U 12/19/2011 18:41



La vita è come le montagne russe, lente salite, precipitose discese, ricordi dolci e ricordi che lasciano l'amaro in bocca, vuoti che non si potranno mai colmare.


Comunque sempre " Viva la vita !!! "


P:S: In ogni cosa che scriviamo c'è sempre un pò di noi.


Ciao