C'era una volta.......purtroppo, c'è ancora........

Pubblicato il da S C A N A Z Z A T U

 

Il-Gatto-e-la-Volpe.jpg

 

 

Il gatto e la volpe,

compare e comare,

sempre pronti.

a turlupinare

 

l'ingenuo del caso,

che nel camminare,

la loro strada,

si trova a incrociare.

 

Il gatto e la volpe,

hanno fatto progressi,

adesso non cercan

poveri fessi,

 

da raggirare, turlupinare,

ma prendersi gioco del poveretto

ingenuo mortale,

creduto inferiore per intelletto.

 

 Il gatto, più che mai tronfio,

si mette in posa per farsi ammirare,

davanti, di lato, e anche di dietro,

ma non ha molto, ahimè, da mostrare.

 

Il fisico, infatti, poco l'aiuta,

col lardominale assai  tremolante,

un poco molliccio in effetti appare,

uno spettacolo poco esaltante.

 

Anche il cervello non l'aiuta mica,

per dimensioni, sembra di una formica,

e anche a funzioni, c'è poco da dire,

nessuna speranza, di progredire.

 

Ma niente mai, lo potrà ostacolare,

anzi le oche lo vanno  a cercare,

e come gallo, tra le pollastre,

il suo chicchirichì potrà cantare.

 

La volpe, invece, più minutina,

somiglia più ad una gallina,

genio del male, si fa per dire,

brilla per la sua parlantina,

 

Parla, parla, fino ad ubriacare,

parole, parole, senza sostanza,

ti riempie la testa, fino a stonare,

mostrando  solo grande ignoranza,

 

tenuta nascosta sapientemente,

da un paravento di pseudocultura,

e sebbene il suo nome è volpe,

l'astuzia certo non è il suo forte.

 

Il gatto e la volte,

compare e comare,

due strani compari,

che vi auguro  non incontrare.

 

Vivono allegri, d'amore e d'accordo,

e malgrado appartengano ad una fiaba,

son personaggi purtroppo attuali,

pronti a colpire per fare male.

 

(Come disse il poeta : "Un pò per celia e un pò per non morire)

 

Commenta il post

lucia baciocchi 07/22/2011 06:53


Antonio torno a scrivere in questo attimo di connessione, come sempre hai saputo attraverso i tuoi versi dire delle verità inconfutabili..a presto!