N o t t e

Pubblicato il da S C A N A Z Z A T U

 

 

 

 

Notte d’estate,
seduto sulla riva,
lo sguardo scruta nel buio,
oltre l’immenso mare,
come a cercar qualcosa,
forse un ricordo,
un lontano sogno,
perso nel tempo.

Notte di stelle,
tracciano in cielo,
antichi disegni,
presagi da leggere,
segrete speranze,
nascoste nel cuore.

Notte tra tante,
nella mia vita,
alternarsi di amore,
o di solitudine,
mi sento a mio agio,
in tua compagnia,
nel tuo silenzio
ritrovo me stesso,
ringrazio Dio.

 

 

Commenta il post

mary 07/23/2012 12:30

Emozionano questi versi. Accade spesso, perdersi rievocando ricordi sogni, qualcosa che poteva cambiare il corso della vita......e,anche se tutto resta immutato, una speranza placa quel groviglio
di pensieri riportando quiete.Bellissima questa poesia, antonino,sempre fontedi sensazioni condivise!ciao