Strana creatura

Pubblicato il da S C A N A Z Z A T U

 

 

Castelli di rabbia

 

Qual è la strada

che conduce a te,

piccola anima smarrita,

tra i meandri, di una 

complessa vita.

 

 Hai barattato sentimenti

 in cambio di false verità,

 cercando riparo, dietro

 un sottile paravento,

di effimere certezze.

 

Castelli di rabbia 1

 

Fiumi di inutili parole,

lanciate come dardi,

al fine di ferire,

parole usate come armi,

a difesa di egoistici pensieri.

 

 Vivi rinchiusa nel tuo

 castello di sabbia,

  a coltivare miseri fiori,

  chiamati pregiudizi,

 

 castelli di sabbia 

 in compagnia dei fantasmi,

 di passati desideri,

 uccisi dalla paura,

 di non ritrovare

 un egoistico io,

 nella tremenda attesa,

 che un onda venga

 a cancellare il tuo 

 vacuo mondo.

 

Commenta il post